Dent d’Herens. Valpelline

Vero e proprio paradiso per un escursionismo esplorativo e per un alpinismo che riporta alle atmosfere dei pionieri, la Valpelline è probabilmente l’angolo più selvaggio delle regione. Le dorsali che chiudono la valle sono una vera e propria selva di vette, per lo più rocciose, intervallate da piccoli ghiacciai. Dislivelli sostenuti e lunghi spostamenti rendono queste cime poco note e frequentate. Dopo aver salito una delle dentellate cime della dorsale delle Grandes Murailles, la più semplice Trouma des Boucs o la magnetica piramide della Becca di Luseney, la soddisfazione sarà tanta, anche perché si avrà camminato quasi sempre nella più completa solitudine e in ambienti di grande fascino.

Salendo verso il Monte Cervo
Salendo verso il Monte Cervo

 

VIE NORMALI VALLE D’AOSTA: 8° VOLUME

NUMERO CIME: 111

VALLI PRINCIPALI: Valpelline

MASSIMA ELEVAZIONE: Dent d’Herens, 4171 m

 

 

 

 

Image Map

CERVINOMONTE ROSAEMILIUS-AVICGRAN PARADISORUTORMONTE BIANCOGRAND COMBINDENT D’HERENS