MONTE ROSA. Val d’Ayas e Valle di Gressoney

Le cime ghiacciate della catena principale del Monte Rosa sono tra le più conosciute e frequentate di tutta la Valle d’Aosta e forse dell’intero versante italiano delle Alpi. Affrontando modeste difficoltà alpinistiche si possono infatti raggiungere numerose vette che superano i 4000 metri di altitudine. Spesso le cime del Breithorn Occidentale, del Castore, della Piramide Vincent, costituiscono la prima esperienza nella progressione su ghiacciaio, nonché una vera e propria folgorazione per gran parte di coloro che provano per la prima volta questa emozione, rimanendo incantati da un microcosmo fatto di scintillanti e ondulate masse glaciali. Procedendo verso il fondovalle però sembra che l’attenzione verso le cime cominci a diminuire progressivamente e se alcune vie normali, come quelle del Corno Bussola o della Testa Grigia, sono obbiettivi condivisi o raggiunti da molti escursionisti, i lunghissimi valloni delle basse valli di Ayas e Gressoney sono quasi sempre un mondo ancora tutto da scoprire che cercheremo di farvi scoprire, procedendo tra architetture Walser, fragorose cascate, ombrosi boschi, severe conche detritiche e creste rocciose, fino al raggiungimento delle cime. 

Sul Ghiacciaio del Lys in direzione di Punta Gnifetti
Sul Ghiacciaio del Lys in direzione di Punta Gnifetti

 

VIE NORMALI VALLE D’AOSTA: 2° VOLUME

NUMERO CIME: 167

VALLI PRINCIPALI: Val d’Ayas e Valle di Gressoney

MASSIMA ELEVAZIONE: Monte Rosa, Punta Gnifetti 4554 m

 

 

 

Image Map

CERVINOMONTE ROSAEMILIUS-AVICGRAN PARADISORUTORMONTE BIANCOGRAND COMBINDENT D’HERENS